News > Trofei > World Malossi Day 2020: una danza sotto la pioggia
Pubblicato il

Si chiude sul circuito capitolino la 33esima edizione dei Trofei Malossi: tantissimi i piloti iscritti in questo anno particolare che ci ha permesso di svolgere comunque al meglio ed in sicurezza questa nuova stagione ricca di colpi di scena.

Il tempo instabile per tutto il weekend e la pioggia copiosa della domenica di gare non hanno fermato il regolare svolgersi della manifestazione: i piloti, più agguerriti che mai nella contesa dei vari titoli nazionali e di categoria, si sono infatti schierati in griglia regalandoci emozioni a suon di sorpassi e controsorpassi.

 

Un’edizione mondiale quella di Vallelunga, alla quale hanno preso parte anche numerosi piloti di differenti Stati, ormai integrati nel paddock da anni. Il Campionato 2020 ci ha regalato non solo emozioni in pista, ma anche sui social: le dirette streaming sono state rese visibili su tutte le pagine dei Trofei Malossi con una diretta esclusiva sul canale YouTube proprio in occasione dell’ultima tappa. E proprio in esclusiva sul nostro canale, potrete trovare tutte le puntate del reality web Scootermatic Junior, che sono state girate durante le cinque tappe nazionali e che hanno visto l’incoronazione del vincitore proprio sul tracciato romano.

La stagione 2020 è stata una grande novità anche dal punto di vista dell’organizzazione lato minorenni: Federico, di appena 13 anni compiuti, ha infatti preso parte alla sua gara ufficiale nella categoria Sprintmatic con una Vespa. Queste le sue parole dopo aver sfiorato il podio di pochissimo: “È stata un’emozione molto grande. Mi sono sentito un vero pilota per la prima volta. Non vedevo l’ora di gareggiare con dei piloti professionisti anche se ero teso e nervoso. Purtroppo ho compiuto i 13 anni solo qualche giorno prima di Vallelunga e non ho potuto partecipare al resto del campionato. Inoltre è stata la mia prima esperienza sul bagnato. Ho scelto la categoria Sprintmatic perché era l’unica che mi permetteva di correre a questa età. Avevo già provato la Vespa in un’altra occasione e ho capito subito che si guidava bene mi dava una gran fiducia.”

L’appuntamento con i Trofei Malossi è rimandato dunque al prossimo anno, con l’augurio di ritrovare anche un pubblico numeroso non più solo virtuale, ma presente sulle tribune.

Guarda anche: