Trofei Malossi | Record di iscritti e grande spettacolo nell’ultima gara prima della pausa estiva

News > Trofei > Trofei Malossi | Record di iscritti e grande spettacolo nell’ultima gara prima della pausa estiva
Pubblicato il

Il 16 e 17 luglio sul circuito di Vallelunga, uno dei più belli del mondo, si sono disputate le attesissime gare della prima Finale nazionale dei Trofei Malossi.

 

La kermesse capitolina precede la consueta pausa estiva e non ha di certo tradito le aspettative. Record di iscritti in tutte le categorie e grande spettacolo nel “tutti contro tutti”, tra conferme e sorprese.

Adesso le gare dei Trofei Malossi affrontano la pausa estiva: i piloti e i Team potranno prendersi un po’ di vacanza, ma non troppa perché il 4 settembre dovranno essere pronti a tornare in pista per la giornata di test su tre circuiti diversi (Modena, Airola e Favara) in attesa della tappa più importante di gare a fine settembre: il World Malossi Day, che si svolgerà il 25 settembre prossimo presso l’International Raceway di Adria e che coinciderà con le finali delle categorie di Trofei Malossi.

In attesa della data clou sul circuito veneto, facciamo il punto della ventinovesima edizione di Trofei Malossi con Riccardo Malossi, responsabile dell’organizzazione di Trofei Malossi.

 

Riccardo, quali sono le novità che hanno maggiormente influenzato il trofeo di quest’anno? E secondo te, che cosa ha caratterizzato fin qui le gare di Trofei Malossi 2016?
R: Il 2016 è iniziato facendo subito scalpore con moltissime novità sul piano tecnico. Il Trofeo Nazionale Scooter Velocità ha cambiato totalmente pelle, elevando la cilindrata a 100cc grazie ad un motore completamente nuovo e completamente Malossi. Ovviamente, aumentando così tanto cilindrata e potenza, tutti i record precedenti sono stati letteralmente sbriciolati.

Anche la TMax Cup ha visto parecchi aggiornamenti tecnici che hanno interessato il settore dell’aspirazione, con l’adozione dei nuovi corpi farfallati e del nuovo filtro Malossi. Altri record da riscrivere!

Quest’anno abbiamo anche raddoppiato lo sforzo sulle dirette, trasmettendo in maniera nativa anche su Facebook, oltre che su YouTube, con decine di migliaia di utenti che hanno seguito le nostre gare. Gare che fino a qui sono state sicuramente caratterizzate da un elevatissimo tasso di spettacolarità ed equilibrio tecnico.

Quali sono invece i punti fermi dei Trofei Malossi che, infatti, si sono confermati anche nelle gare di quest’anno?Da sempre il centro delle nostre competizioni sono i Team e i piloti, attorno ai quali cuciamo su misura i Trofei Malossi. Gare locali e nazionali, gironi e Finali, due e quattro tempi e di tutte le cilindrate. Una grande quantità di offerta, supporto tecnico e un clima di confidenza e collaborazione tra team, piloti e organizzazione. Tutti segni distintivi che hanno fatto sì che l’anno prossimo i Trofei Malossi possano festeggiare trent’anni di attività ininterrotta.

Ci fai una piccola sintesi tecnica della stagione Trofei Malossi 2016 fino a questo punto?
Il Trofeo ScooterMatic è il più popoloso, con 62 iscritti all’attivo quest’anno di cui 35 presenti alla prima Finale, mentre il numero di piloti totale ha sfondato anche quest’anno il muro dei 110 iscritti (quindi escludendo tutte le numerose wild card italiane e straniere), che è un numero pazzesco per questi anni per una competizione totalmente monomarca. I record delle piste sono stati riscritti in circa il 90% delle gare disputate.

Motivo di vanto è notare come i problemi meccanici si siano ridotti a percentuali da “zerovirgola”. Questo grazie alla progressiva adozione di componenti di ultima generazione. Una componente fondamentale per ottenere questo risultato, però, va a due elementi chiave su cui si basano i Trofei. I preparatori tecnici ed il supporto tecnico Malossi, gratuito e a disposizione di chiunque. La preparazione e l’altissimo livello dei meccanici dei Team, tutti privati, ha reso possibile sfruttare il know-how aziendale. Ed è questo fattore che ha dato vita alle incredibili gare che abbiamo visto quest’anno.

Quali sono i prossimi appuntamenti assolutamente da non perdere della stagione 2016?
Beh, la stagione sta raggiungendo il suo climax dopo la prima Finale Nazionale di Vallelunga, dove il Trofeo ScooterMatic ha visto una griglia di partenza che ha infranto i precedenti record e ha fatto segnare ben 35 piloti allo start, senza contare tutti i piloti impegnati anche negli altri Trofei Malossi presenti.

Il 4 settembre saremo impegnati in una triplice giornata di test. Saremo in contemporanea su tre circuiti diversi – a Modena, Airola e Favara. Questo per fare il punto con i partecipanti della stagione in vista dell’evento dell’anno, il World Malossi Day. Arriveranno piloti e Team da tutto il mondo per contendersi il titolo internazionale. Anche se, devo dire con una punta di orgoglio, da molti anni la corona rimane in Italia. L’ingresso è gratuito e se non potrai venire, seguici in streaming su Facebook e YouTube!

Ti aspettiamo allora il 25 settembre ad Adria per il World Malossi Day: NOW IT’S TIME TO RACE!!

Vuoi cominciare a correre anche tu? Vuoi partecipare alla prossima stagione di Trofei Malossi da protagonista ma non sai come fare? La risposta la trovi qui: in cinque semplici passaggi potrai scoprire come coronare la tua più grande passione e diventare un pilota! Ti stiamo aspettando 🙂

Guarda anche: