#Malossi60 | 1999: con il kit per Yamaha Majesty 250 inizia l’avventura 4Stroke

Il mercato dei maxiscooter esplode: Malossi investe in ricerca e sviluppo, producendo nuovi kit per motori quattro tempi.

Tra la fine degli anni ’90 e i primi 2000 il mercato nazionale e internazionale scooter cambia con l’arrivo di nuovi veicoli, caratterizzati da gruppi termici a quattro tempi e cilindrate superiori a 50cc, i cosiddetti “maxiscooter”. Il grande successo commerciale di questi mezzi mette la direzione e i tecnici Malossi davanti a una scelta: investire o meno nello sviluppo di parti speciali per quattro tempi? La sfida viene prontamente accettata e lo studio di questi veicoli comincia partendo dal diffusissimo Yamaha Majesty 250.
Malossi_GAS_01

Le cilindrate cambiano rispetto ai tradizionali due tempi, di conseguenza anche l’utilizzo di questi veicoli: l’obiettivo dei nuovi kit, oltre all’incremento delle prestazioni, è anche quello di garantire un’affidabilità superiore alle componenti di serie.
Malossi_GAS_01

Primi a credere nell’aftermarket per maxiscooter, superando tanti scetticismi da parte degli addetti ai lavori, Malossi produce un gruppo termico a quattro tempi per Majesty 250 con cilindro e pistone maggiorati, portando la cilindrata complessiva a 290cc, garantendo la massima affidabilità grazie all’utilizzo di materiali di prim’ordine.
Malossi_GAS_01

Nasce così il primo motore della ormai ampia gamma 4Stroke, a cui viene associata una trasmissione ad hoc, con il Multivar in versione “maxi” capace di replicare il successo avuto con la configurazione per 50cc.
Malossi_GAS_01

La risposta positiva del mercato permette all’azienda di ampliare anno dopo anno l‘offerta per questi veicoli, rendendo disponibili alberi a camme, valvole e ingranaggi secondari per tutti i maxiscooter più diffusi al tempo, dando inizio a un’avventura che non si è mai più fermata.

Nella prossima puntata continueremo a parlare di quattro tempi, ma sotto i riflettori ci sarà un peso massimo che ha fatto la storia dei maxiscooter sportivi!

Se non volete perdervi contenuti esclusivi seguiteci sui nostri canali Facebook e Instagram!